Tra innovazione e tradizione: esperienze di narrazione digitale per la didattica inclusiva

Conference dedicata a insegnanti della scuola dell’infanzia e primaria, educatori, pedagogisti, operatori culturali, genitori e famiglie.

La narrazione orale, una tra le forme più antiche e primigenie di comunicazione umana, con l’avvento del digitale si avvale oggi di nuovi strumenti e nuovi linguaggi diventando un importante strumento a servizio della didattica. Se educare ai media e con i media in ambienti aperti e inclusivi è divenuta un’urgenza per la scuola nel contesto odierno, d’altra parte non sempre le esperienze a valore sono però conosciute e riconosciute nella comunità educativa.

Riscopriamo la fondamentale importanza della relazione in presenza e della sensorialità, proponendo questo webinar al fine di condividere alcune pratiche laboratoriali che mostrano come l’approccio antico e nuovissimo della narrazione digitale in piccoli gruppi cooperativi può essere un metodo efficace e pregnante non solo per nutrire motivazione, creatività, doti relazionali e cognitive ma anche per potenziare al contempo le competenze di base e curricolari.

Interventi:

  • L’albero magico e le infinite direzioni del narrare: un’esperienza di narrazione digitale nella scuola dell’infanzia” – Fabio Filosofi, ODFLab, Università agli studi di Trento; con la partecipazione di Federica Matteini, insegnante scuola dell’infanzia IC Modena 3;
  • Esperienze oltrefrontiera: la narrazione digitale tangibile orientata all’inclusione in una scuola primaria di Madrid” – Giuseppe Iandolo & Cristina Alonso, Università Europea di Madrid; Jaime Alemany, Fondazione A LA PAR di Madrid;
  • La narrazione digitale tangibile per promuovere il benessere personale e formativo: testimonianza dal progetto FSE Batti il 5!” – Federico Albiero, Edutech, Trento;

Modera: Serena Bignamini, Stripes Digitus Lab, Milano

Relatori:
Fabio Filosofi – Dottore di ricerca in Scienze Psicologiche e della Formazione presso l’Università di Trento, formatore di insegnanti di sostegno e di classe della scuola primaria, esperto di teatro e inclusione.
Giuseppe Iandolo – Dottore di ricerca in Psicologia dello Sviluppo e dell’Educazione (Università Autonoma di Madrid – Spagna). Direttore del Master di Psicologia dello Sviluppo e Professore di Psicologia Clinica all’Università Europea di Madrid, Psicologo Clinico e Psicoterapeuta è Direttore del Servizio Clinico, Psicologico e di Sviluppo – PSISE Madrid.
Cristina Alonso – Laureata in Psicologia Clinica, Legale e Forense, e in Psicologia all’Università Complutense di Madrid; attualmente insegna nei Corsi post-lauream di Psicologia dello Sviluppo ed è ricercatrice nell’ambito del progetto INCLUDED presso l’Università Europea di Madrid. È responsabile dell’area dello Sviluppo del Servizio di Psicologia PSISE Madrid, lavora come psicologa e psicoterapeuta da più di dieci anni. I suoi interessi riguardano la valutazione psicologica e l’intervento nei disturbi del neuro-sviluppo e della sfera emotivo-relazionale.
Jaime Alemany – Laureato in Cooperazione Internazionale e Project Management e in Biologia all’Università di Alcalá de Henares (Spagna), lavora come Project & Quality Manager presso la Fondazione A LA PAR di Madrid, dove si occupa di percorsi educativi per le persone con disabilità. I suoi interessi riguardano l’educazione non formale, il supporto scolastico e la creazione di opportunità per le popolazioni in via di sviluppo.
Federico Albiero – Formatore in percorsi orientati all’insegnamento/apprendimento mediato dalle tecnologie digitali, progettista ed esperto in nuove tecnologie a servizio dei processi di apprendimento e collaborazione e dello sviluppo creativo e simbolico in età infantile. Responsabile Edutech Scuola.

 

1
Tra innovazione e tradizione: esperienze di narrazione digitale per la didattica inclusiva
1h 58m
Aggiungi alla lista dei desideri
Iscritto: 6 studenti
Lezioni: 1